Come John Bonham ha ottenuto riconoscimenti per la scrittura di canzoni su così tante tracce dei Led Zeppelin

2021-03-17

Se hai preso il primo album dei Led Zeppelin nel 1969, potresti essere rimasto sorpreso dai titoli di coda. Per prima cosa, il cantante Robert Plant non era elencato come scrittore in nessuna delle nove tracce. Nel frattempo, il batterista John Bonham aveva registrato più crediti.

Nel caso di Plant, la spiegazione era semplice: aveva ancora un contratto con un'altra etichetta discografica e non poteva essere elencato come scrittore con i Led Zeppelin. Per quanto riguarda Bonham, non sarebbe stata la prima volta che un batterista ha contribuito con le canzoni a un album, ma si è distinto comunque.

Questa tendenza è continuata con il secondo album degli Zeppelin, che ha elencato Bonham come autore di canzoni in cinque tracce. Come spiegò in seguito Jimmy Page , l'intera band avrebbe ricevuto crediti per interpretazioni di canzoni tradizionali. Ma in altri casi Bonham ha avuto un ruolo più importante nel processo di scrittura.

John Bonham ha ricevuto crediti di scrittura per brani blues e Led Zeppelin creati in studio

John Bonham (1948-80) si esibisce con il gruppo heavy rock britannico Led Zeppelin a Earl's Court, Londra, maggio 1975. | Michael Putland / Getty Images

CORRELATO: "Coda" dei Led Zeppelin: come Jimmy Page ha messo insieme la versione finale di Zep

I giornalisti rock (e lo stesso John Paul Jones ) hanno spesso sottolineato una differenza fondamentale tra i Led Zeppelin e band come The Who o The Rolling Stones. In breve, si è trattato dell'attenzione di Zep sull'improvvisazione e la collaborazione rispetto alla tradizionale scrittura di canzoni.

È iniziato dall'inizio. "Good Times Bad Times", il brano di apertura del debutto degli Zeppelin, presentava il merito di Bonham, Jones e Page. Nel 2012, Page ha spiegato a Rolling Stone come è andata. “John Paul Jones ha inventato il riff. Ho avuto il ritornello. John Bonham ha applicato il pattern della grancassa ”, ha detto Page. "Era come, 'Wow, stanno scoppiando tutti in una volta.'"

In un'intervista apparsa su Light and Shade: Conversations with Jimmy Page , il chitarrista-produttore ha spiegato come ciò si applicasse a brani come "How Many More Times". "Se qualcosa era derivato dal blues, ho cercato di dividere il merito tra i membri della band", ha detto Page. "Questo era giusto, soprattutto se qualcuno dei colleghi ha avuto un contributo sull'accordo."

In altri casi, il contributo di Bonham è andato oltre la disposizione o la direzione del brano. Un esempio è venuto in " Out on the Tiles ", che è iniziato come una jam basata su una canzone da bere che Bonham cantava. In Light and Shade , Page ha detto di aver modellato la chitarra dietro la voce sul canto di Bonham di quella melodia.

Il più grande merito di autore di canzoni di Bonham potrebbe essere nell'epico 'Kashmir'

Jimmy Page, John Bonham si esibisce dal vivo sul palco nel 1977 | George De Sota / Redferns

Mentre "Out on the Tiles", "Good Times Bad Times" e "How Many More Times" sembrano grandi nel curriculum di qualsiasi cantautore, il lavoro di Bonham come compositore è andato oltre. In effetti, "Bonzo" avrebbe avuto un ruolo importante nello scrivere "Kashmir", secondo la maggior parte dei resoconti l'epopea definitiva degli Zeppelin .

Nella biografia di Chris Welch e Geoff Nicholls del 2001 John Bonham: A Thunder of Drums , il figlio di Bonzo, Jason, ha detto che l'idea originale per "Kashmir" è venuta da suo padre. E sebbene Page abbia ricordato di aver inventato il riff da solo, tutti concordano sul fatto che Page e Bonham fossero co-compositori (insieme a Plant, che ha scritto i testi).

I crediti di Bonham non si fermano qui, ovviamente. Tutti capiranno come è stato accreditato in brani come "Moby Dick", "The Crunge", "The Ocean" e "Bonzo's Montreux".

E cosa sarebbe "When the Levee Breaks" senza la parte di apertura di Bonham? In breve, l'uomo era più del più grande batterista del rock; è stato uno dei migliori musicisti rock dal 1968 al 1980.

Suggested posts

Perché il video musicale di "November Rain" dei Guns N' Roses non ha continuità

Perché il video musicale di "November Rain" dei Guns N' Roses non ha continuità

Il regista del video musicale di "November Rain" dei Guns N' Roses ha spiegato perché alcune parti non hanno alcun senso logico.

Dreezy è stato "super sorpreso" dal verso di Kodak Black in "Spar"

Dreezy è stato "super sorpreso" dal verso di Kodak Black in "Spar"

Dreezy è rimasta colpita da quanto "articolato e specifico" Kodak Black fosse nei suoi versi nel suo singolo del 2017 "Spar".

Related posts

Secondo quanto riferito, Freddie Mercury "si è preparato a morire" dopo che "aveva cantato tutto ciò che poteva cantare"

Secondo quanto riferito, Freddie Mercury "si è preparato a morire" dopo che "aveva cantato tutto ciò che poteva cantare"

Nonostante la sua salute in declino, Freddie Mercury dei Queen ha continuato a registrare musica. Tuttavia, alla fine ha dovuto ritirarsi.

Willow Smith aveva solo 10 anni quando ha battuto un Guinness World Record con "Whip My Hair"

Willow Smith aveva solo 10 anni quando ha battuto un Guinness World Record con "Whip My Hair"

Willow Smith è diventata detentrice del Guinness World Record nel 2012, l'artista più giovane con un singolo in cima alle classifiche sia degli Stati Uniti che del Regno Unito. 

"Break My Soul" di Beyonce: cosa sappiamo e come ascoltare

"Break My Soul" di Beyonce: cosa sappiamo e come ascoltare

Dopo una lunga attesa per un album solista di Beyoncé, la cantante superstar ha annunciato che pubblicherà "Break My Soul" a mezzanotte prima del suo prossimo album.

A George Harrison piaceva suonare il basso perché tiene fermo tutto il resto

A George Harrison piaceva suonare il basso perché tiene fermo tutto il resto

A George Harrison piaceva suonare il basso ogni volta che poteva perché lo strumento teneva giù tutto il resto in una canzone.

Language