Le canzoni di Billie Holiday che sono state le più grandi hit della sua carriera di 26 anni

2021-03-18

Billie Holiday (1915-59) è una delle più grandi cantanti della storia del jazz e il film biografico del 2021 con Andra Day introdurrà molte persone alla musica di Holiday. Tuttavia, The United States vs. Billie Holiday di Lee Daniels si concentra sugli anni successivi al periodo di maggior successo della carriera di Holiday.

A causa di questa concentrazione (e dei soliti limiti di tempo), il pubblico del film di Daniels non ascolterà molti dei successi che Holiday aveva da sola e con la band di Teddy Wilson negli anni '30. (La Day ha interpretato le sue interpretazioni di diverse canzoni natalizie per il film.)

Tra i lati positivi, The United States vs Billie Holiday presenta una serie di classici dal catalogo di Holiday. Il cantante ha avuto una carriera straordinaria come artista discografico alla fine degli anni '30. E includeva più di una dozzina di top-10 hit nelle classifiche pop. Questi erano i suoi più grandi.

La più grande canzone di successo di Billie Holiday come leader è stata "I'm Gonna Lock My Heart"

1942: Billie Holiday (1915-59) canta da Ryan's sulla 52nd Street, New York City. | Charles Peterson / Hulton Archive / Getty Images

Sebbene la Billboard Hot 100 non sia arrivata fino alla fine degli anni '50, c'erano classifiche singole in vigore durante la prima metà del secolo. E Billie Holiday ha iniziato a vedere le sue canzoni su di loro, a partire dal 1934 con "Riffin 'the Scotch". Quella traccia proveniva da una sessione di fine '33 guidata da Benny Goodman, ed è arrivata fino al numero 6.

Nel '35, Holiday è tornato nella top 10 con Wilson, il leader di "Ventiquattro ore al giorno". Nel '36, stava conducendo le sue sessioni, e quell'anno raggiunse la top 10 due volte (entrambe al n. 9) con "No Regrets" e "A Fine Romance". L'anno successivo è salita ancora più in alto.

Holiday è arrivata al numero 4 delle classifiche con "I've Got Your Love to Keep Me Warm", il suo più grande successo del '37. Presentava Ben Webster al sassofono tenore e si è rivelato essere il secondo più grande successo della carriera di Holiday come leader in date record.

Nel giugno del '38, Holiday e la sua orchestra registrarono "I'm Gonna Lock My Heart (and Throw Away the Key)". Anche se quel brano non è uno dei suoi brani caratteristici, si è rivelato essere il suo più grande successo come leader. È salito fino al numero 2 più tardi quell'anno.

Holiday ha avuto un successo numero 1 con "Carelessly" guidato da Teddy Wilson

Arthur Godfrey (al centro) con i vincitori del Golden Esquire Jazz Award: Billie Holiday e Teddy Wilson, gennaio 1947 | CBS tramite Getty Images

Dopo il suo primo successo con Wilson e la sua orchestra, nel '36 Holiday iniziò a lavorare con la band di Wilson. Hanno snocciolato un successo dopo l'altro, tra cui "These Foolish Things (Remind Me of You)" (No. 5), "Who Loves You?" (N. 4) e "Il modo in cui appari stasera" (n. 3).

Holiday e Wilson hanno riscontrato un successo ancora maggiore nel '37. "Mean to Me" (n. 7) e "Pennies From Heaven" (n. 3) sono entrambe registrazioni classiche (con Lester Young e Goodman, rispettivamente) che hanno trovato un vasto pubblico, ma i collaboratori hanno visto il più grande successo della loro carriera con "Carelessly."

Quella traccia, che presenta Johnny Hodges al sax alto, è arrivata fino al numero 1. Ancora una volta, non è una melodia che ti viene subito in mente quando pensi a Holiday (a differenza, diciamo, "God Bless the Child"). Ma questo è quello per cui le star si sono davvero allineate durante i 26 anni di carriera discografica di Holiday.

Suggested posts

Perché il video musicale di "November Rain" dei Guns N' Roses non ha continuità

Perché il video musicale di "November Rain" dei Guns N' Roses non ha continuità

Il regista del video musicale di "November Rain" dei Guns N' Roses ha spiegato perché alcune parti non hanno alcun senso logico.

Dreezy è stato "super sorpreso" dal verso di Kodak Black in "Spar"

Dreezy è stato "super sorpreso" dal verso di Kodak Black in "Spar"

Dreezy è rimasta colpita da quanto "articolato e specifico" Kodak Black fosse nei suoi versi nel suo singolo del 2017 "Spar".

Related posts

Secondo quanto riferito, Freddie Mercury "si è preparato a morire" dopo che "aveva cantato tutto ciò che poteva cantare"

Secondo quanto riferito, Freddie Mercury "si è preparato a morire" dopo che "aveva cantato tutto ciò che poteva cantare"

Nonostante la sua salute in declino, Freddie Mercury dei Queen ha continuato a registrare musica. Tuttavia, alla fine ha dovuto ritirarsi.

Willow Smith aveva solo 10 anni quando ha battuto un Guinness World Record con "Whip My Hair"

Willow Smith aveva solo 10 anni quando ha battuto un Guinness World Record con "Whip My Hair"

Willow Smith è diventata detentrice del Guinness World Record nel 2012, l'artista più giovane con un singolo in cima alle classifiche sia degli Stati Uniti che del Regno Unito. 

"Break My Soul" di Beyonce: cosa sappiamo e come ascoltare

"Break My Soul" di Beyonce: cosa sappiamo e come ascoltare

Dopo una lunga attesa per un album solista di Beyoncé, la cantante superstar ha annunciato che pubblicherà "Break My Soul" a mezzanotte prima del suo prossimo album.

A George Harrison piaceva suonare il basso perché tiene fermo tutto il resto

A George Harrison piaceva suonare il basso perché tiene fermo tutto il resto

A George Harrison piaceva suonare il basso ogni volta che poteva perché lo strumento teneva giù tutto il resto in una canzone.

Language