Recensione del film 'Scream': Ghostface prende una pugnalata alla nuova generazione

2022-01-12

Scream lascia un segno di spunta grande e sanguinante sotto ogni requisito di franchising. Questa quinta puntata horror passa il coltello e la torcia a una nuova generazione di appassionati di slasher. Scream presenta diverse nuove idee che richiedono esplorazione, ma non affonda mai veramente il coltello nella carne di ciò che rende utile un ritorno alla serie di Wes Craven .

'Scream' è la prima puntata senza Wes Craven

Fantasma | Immagini di primaria importanza

Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett dirigono una sceneggiatura scritta da James Vanderbilt e Guy Busick. Questo lo rende il primo film a non avere Craven sulla sedia del regista dopo la sua morte nel 2015. Il nuovo Scream è ambientato 25 anni dopo la serie originale di omicidi devastati da Woodsboro.

Un nuovo killer è a piede libero, indossando ancora una volta la maschera e il costume Ghostface. Sam (Melissa Burrera) e Tara Carpenter (Jenna Ortega) sono sorelle che si ritrovano al centro di tutto. Devono capire perché questo nuovo killer Ghostface li sta prendendo di mira prima che sia troppo tardi. Se sperano di uscirne vivi, dovranno seguire le regole essenziali del film horror.

Ghostface diventa un commento sociale sul fandom tossico

Il trailer iniziale di Scream accennava a un'iterazione più seria di Ghostface. Tuttavia, i fan possono riposare sapendo che l'ultima puntata mantiene il suo senso dell'umorismo. Prende regolarmente in giro il franchise fittizio di Stab e quindi la trilogia di Craven's Scream . I personaggi parlano dell'horror e della tecnologia degli anni '90, paragonandoli ai film horror "elevati" come The Babadook di A24 , The Witch ed Hereditary .

Scream si definisce costantemente un "requel" e gioca con alcune delle regole originali degli slasher horror stabilite nel film classico di Craven. Fornisce commenti sociali sulla natura in evoluzione del fandom e sulla tossicità che porta. Scream affonda momentaneamente i piedi nella conversazione sugli effetti della violenza nel cinema. Questo film slasher fa capolino in diverse conversazioni intriganti, ma non scava mai più a fondo.

L'ultima puntata di Scream riunisce un mix di personaggi legacy e una nuova generazione di personaggi. Sidney Prescott (Neve Campbell), Gale Weathers (Courteney Cox) e Dewey Riley ( David Arquette ) tornano tutti insieme a un giovane cast. Conoscono ormai le regole del film horror, ma chiariscono che le modifiche ai requel trasformano Woodsboro in un tutto contro tutti.

'Scream' soddisfa il desiderio di sangue slasher

LR: Neve Campbell come Sidney Prescott e Courteney Cox come Gale Weathers | Brownie Harris/Paramount Pictures

Bettinelli-Olpin e Gillett capiscono cosa vogliono visivamente i fan di Scream moderni. Portano il sangue a picche. Ghostface colpisce e accoltella le loro vittime con colpi ampi che non evitano mai le forature. Bettinelli-Olpin e Gillett filmano l'assassino con la maschera in un modo che è giustamente elusivo, intimidatorio e brutale.

Scream cerca di rivivere i suoi giorni di gloria. Presenta alcuni argomenti avvincenti, ma insegue la natura iconica degli originali di Craven piuttosto che trovare un gancio tutto suo. Scream fa emergere il fandom tossico, la direzione del genere slasher moderno, e presenta l'argomento se l'horror "elevato" o gli slasher senza cervello siano migliori. Tuttavia, la sceneggiatura non sfrutta mai veramente queste idee iniziali.

Il marchio di Craven sul franchise è ancora presente sia nel bene che nel male. Il nuovo Scream include forse il killer più ovvio della serie finora. A parte alcune pause di ritmo, questo film horror colpisce direttamente la giugulare e non ha paura di sporcarsi le mani. È solo un peccato che non tagli così in profondità come dovrebbe.

Scream è in programmazione esclusivamente nei cinema a partire dal 14 gennaio.

RELAZIONATO: Il co-regista di "Scream 5" si apre sul titolo confuso del film

Suggested posts

Amber Heard una volta ha detto al regista Robert Rodriguez "Non importa", motivo per cui lo ama così tanto

Amber Heard una volta ha detto al regista Robert Rodriguez "Non importa", motivo per cui lo ama così tanto

Amber Heard una volta ha detto di amare l'approccio "irriverente" e intransigente di Robert Rodriguez al cinema.

Amber Heard ha fatto uno scherzo a Liam Hemsworth usando un "grande dildo nero" in "Paranoia"

Amber Heard ha fatto uno scherzo a Liam Hemsworth usando un "grande dildo nero" in "Paranoia"

L'attore di "Paranoia" Amber Heard ha ammesso di aver fatto uno scherzo a Liam Hemsworth coinvolgendo un "grosso dildo nero" durante una scena sensuale.

Related posts

Il primo film di George Clooney è stato un terribile fallimento

Il primo film di George Clooney è stato un terribile fallimento

Scopri il primo film di George Clooney, perché è stato un colossale fallimento e altri film e serie in cui è apparso l'A-lister di Hollywood.

La reazione di Samuel L. Jackson alla perdita dell'Oscar per "Pulp Fiction" è stata brutalmente onesta

La reazione di Samuel L. Jackson alla perdita dell'Oscar per "Pulp Fiction" è stata brutalmente onesta

Guarda il video in cui Samuel L. Jackson reagisce visibilmente alla perdita dell'Oscar a causa di un altro attore alla cerimonia degli Academy Awards del 1995.

La teoria dei fan di "Django Unchained" spiega il film di Quentin Tarantino come un "racconto cautelativo dell'alleato bianco"

La teoria dei fan di "Django Unchained" spiega il film di Quentin Tarantino come un "racconto cautelativo dell'alleato bianco"

Una teoria dei fan di "Django Unchained" rivela come la storia di Quentin Tarantino sia in realtà una "storia cautelativa dell'alleato bianco".

'Star Wars': Rey era quasi un Kenobi? Il presidente di Lucasfilm spiega perché questo non funzionerebbe

'Star Wars': Rey era quasi un Kenobi? Il presidente di Lucasfilm spiega perché questo non funzionerebbe

Molti fan di "Star Wars" hanno teorizzato che Rey avrebbe potuto essere un Kenobi. La presidente della Lucasfilm Kathleen Kennedy spiega perché questo non funzionerebbe.

Language